ALZHEIMER IN RETE

Rapporto col territorio

L’importanza di creare una rete di servizi integrati con il territorio per meglio sostenere il malato e la sua famiglia, si concretizza nel sempre più intenso rapporto con le strutture pubbliche, in particolare con Ospedali, Istituti di riabilitazione, RSA (Residenze Sanitarie Assistenziali) , CDI (Centri Diurni IntegratI), CMA (Centro Multiservizi Anziani) del Comune di Milano, ADI (Assistenza Domiciliare Integrata) della Asl e i medici di base, ai quali non solo viene comunicata la presa a carico iniziale di ogni singolo caso, ma persiste un continuo scambio di informazioni sui casi trattati per la tutta la durata dell’assistenza.
I familiari vengono informati sui servizi e sulle strutture pubbliche disponibili sul territorio in modo da facilitare l’integrazione con l’aiuto fornito dalla Fondazione

Convenzioni

Ospedali, Centri di valutazione Alzheimer, Centri Diurni Integrati, Comune, Asl, RSA, Istituti di riabilitazione sono gli interlocutori con cui ogni giorno la Fondazione Manuli si confronta e lo scambio continuo con questi enti ha permesso di stipulare con essi convenzioni atte a favorire l’accesso alla fruizione di prestazioni a favore degli assistiti della Fondazione Manuli Onlus.

Consulenza

La Fondazione con grande disponibilità supporta inoltre quegli enti che richiedono il sostegno dell’esperienza per avviare nuove attività nel settore dell’assistenza ai malati di Alzheimer.